Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti all'uso di questi cookies. 

fbyoutube1

HomeTemiProgettare le attività

Progettare le attività

La bella scrittura

Il file allegato riguarda un laboratorio formativo con la prof.ssa Venturelli.

Esso si inserisce nel percorso di Senza Zaino teso a ricoprire l'importanza del gesto grafico che ha per protagonista la mano.

La mano che Kant diceva essere "il cervello esterno dell'uomo", La mano il cui movimento ci ha permesso e ci permette di sviluppare l'intelligenza, il nostro cervello.

La mano che scrive e che aiuta perciò a riflettere.  La mano che si muove per accompagnare con i gesti le parole che proferiamo.

Nelle scuole Senza Zaino la cura della scrittura è importante, dall'infanzia alla scuola secondaria.

Un cura che parte dall'addestrare la mano al movimento fine, per poi concentrarsi sui tipi di supporti sui quali la scrittura viene incisa.

Nasce così la ricerca sui quaderni adatti per le varie attività, che ci ha aperto al contributo di molte esperienze europee e che ci ha fatto uscire dalla standardizzazione non pedagogica del famoso quadernone.

Ma anche la ricerca sui tipi di strumenti per incidere, ovvero penne, lapis di ogni tipo che aiutano l'impugnatura corretta e la precisione del gesto grafico.

L'interpretazione dell'errore

Il giorno 26 marzo 2010 si è tenuto un incontro di formazione con la professoressa Rosetta Zan docente di matematica all'università di Pisa, sul tema "L'interpretazione dell'errore per un apprendimento efficace".  Pubblichiamo i materiali e le slides di power point.

 L’interpretazione dell’errore per un apprendimento efficace

Il costruttivismo

Il costruttivismo in poche parole è un approccio psico - pedagogico che sostiene che i saperi, le competenze, la conoscenza in genere non è trasmissibile automaticamente da una soggetto ad un altro, quasi si trattasse coloro che imparano come vasi da riempire. P. Freire parla di educazione depositaria in questa accezione. Invece saperi, competenze e conoscenza avvengono effettivamente se il soggetto che è in situazione di apprendimento, ovvero sottoposto agli stimoli dell'insegnanmento, si attiva, acquisisce gli stimoli, rielabora e ristruttura le proprie mappe cognitive.

Il costruttivismo si collega dunque alla responsabilità soggettiva, nel senso che senza il protagonismo del soggetto, senza una effettiva risposta non si dà apprendimento stabile, duraturo, significativo e trasformante .  Non a caso il termine responsabilità rimanda a livello semantico al significato di risposta.  Piaget, con la dialettica di assimilazione e accomodamento, vale a dire di risposta attiva agli stimoli esterni del soggetto e la suo agire da protagonista nel mondo, può essere considerato a tutti gli effetti un costruttivista.

Contatti

Istituto capofila della Rete Senza Zaino 

Istituto Comprensivo Statale "G. Mariti"

              Corso della Repubblica 125, 56043 Fauglia, Pisa
                        Telefono 050650440 fax 050650723

Email: senzazaino.scuola.comunita@gmail.com

Sostenitori e Partner

LogoRegioneToscana        logoFondazioneCrl         2009 04 3 11 43 17

 

Joomla templates by Joomlashine